Vettoriale ad alta risoluzione!

Un’immagine può essere allo stesso tempo vettoriale e ad alta risoluzione? la risposta è ovviamente no, e la domanda posta in questa maniera crea un piccolo “cortocircuito” Tentiamo di fare chiarezza distinguendo le due diverse possibili categorie di immagini nel mondo digitale: una è a matrice di punti, detti pixel, nelle immagini bitmap (o raster) e l’altra un’insieme di punti uniti in linee, nelle immagini vettoriali.

Le immagini bitmap o raster utilizzano una griglia (mappa di bit o retino) di piccoli quadrati, detti pixel, per la rappresentazione. A ciascun pixel vengono assegnati una posizione specifica e un valore cromatico.
Le immagini bitmap dipendono dalla risoluzione, pertanto possono perdere dettaglio e apparire dentellate se ingrandite eccessivamente sullo schermo o se stampate con una scarsa “risoluzione“, sono però sono quelle che meglio riproducono sfumature sottili di ombre e colore, ad esempio, su foto o dipinti.

Le immagini vettoriali sono caratterizzate da linee e curve definite da entità matematiche chiamate vettori. Si possono spostare, ridimensionare o modificare senza perdere qualità. La grafica vettoriale, essendo definita attraverso equazioni matematiche, è indipendente dalla risoluzione, ovvero scalate a qualsiasi dimensione possono essere stampate su qualsiasi periferica senza perdere precisione e chiarezza.

Per riassumere le immagini bitmap (tiff, jpg, gif) sono formate da pixel quindi vincolate alla risoluzione, invece quelle vettoriali possono essere ingrandite e rimpicciolite a piacere senza perdere definizione.



I commenti sono chiusi.